IlMondoDellaCasa

Portale dedicato al Mondo della Casa: tutto quello che riguarda il fantastico mondo dell'abitazione e del focolare domeitico.

Categoria dedicata a tutto quello che riguarda la casa in generale

Spazi di lavoro integrati

Le nuove tecnologie digitali portatili, che non hanno bisogno né di supporti cartacei né di collegamenti via cavo - come computer portatili, palmari e telefoni cellulari consentono teoricamente di lavorare in qualsiasi luogo: a letto, sul tavolo di cucina, in giardino o in un bar. In pratica, però, uno spazio dedicato è essenziale per svolgere un'attività tanto importante per la propria esistenza. I luoghi candidati a diventare uno spazio di lavoro sono, ovviamente, quelli meno utilizzati: la sala da pranzo, se solitamente mangiate in cucina, la stanza per gli ospiti o la camera di un figlio che non vive più con voi. Tutto ciò che resta da fare è delimitare la zona e adattarla alle proprie esigenze.Nel caso in cui non ci siano spazi disponibili, occorre adattarsi a lavorare in una camera da letto, in cucina o in soggiorno. Non è detto che la cosa sia così difficile come sembra. Se gli altri......
Tag:
Vota:
Continua a leggere
1068 Visite
0 Commenti

Allestire lo spazio di lavoro

Per entrare nella giusta ottica lavorativa, è necessario riuscire a mantenere una certa distanza psicologica dalle varie distrazioni della vita domestica (finché non si lavora a casa, non si può immaginare quanto una pila di panni da stirare o un prato da tagliare costituiscano una distrazione, specialmente quando si avvicina una scadenza importante). Forse l'unico vantaggio di lavorare altrove è proprio il fatto di creare un distacco fisico e dunque un cambio di registro. Nell'allestire il posto di lavoro è quindi opportuno definire la necessaria distanza psicologica tra la sfera domestica e quella professionale: salire una scala per raggiungere l'ufficio in un attico trasformato, oppure poter chiudere una porta, sono confini fisici che delimitano i vari ambiti di attività e garantiscono l'isolamento dai problemi domestici. In modo analogo, sedersi a leggere il giornale, fare le parole crociate o seguire la corrispondenza all'inizio della giornata possono avviare mentalmente allo svolgimento delle attività succes......
Vota:
Continua a leggere
971 Visite
0 Commenti

Aspetti da considerare per la casa studio

Condizioni fisiche necessarie allo svolgimento del proprio lavoro Quanto spazio è
necessario per una postazione di lavoro, computer, stampante, fax, scanner e altre
attrezzature, nonché per contenitori e archivi? Si tratta di un lavoro che necessita
di luce naturale? Oppure è sufficiente l'illuminazione artificiale? È un lavoro che
produce rumore, che può essere fonte di disturbo o che, al contrario, richiede il
massimo silenzio? Supporti tecnologici Sono necessarie delle linee telefoniche supplementari, ISDN,
accessi internet ad alta velocità? È necessario comprare attrezzature speciali? Ci
sono in zona i servizi indispensabili, qualora, ad esempio, ci sia bisogno di stampe
o fotocopie? Accesso Si tratta di un lavoro che implica collaboratori, visite di clienti, fornitori
o consulenti? Se sì, è necessario mantenere una certa immagine professionale? Lazona di lavoro è situata in modo che il resto della casa risulti non visibile e non accessibile? Questioni legali e finanziarie Lavorare a casa, soprattutto se avete dei dipendenti,
può avere implicazioni legali e finanziarie. È bene consultare un professionis......
Vota:
Continua a leggere
1052 Visite
0 Commenti

La casa/studio: consigli utili

Uno dei cambiamenti più evidenti nello stile di vita degli ultimi dieci anni è la crescente tendenza a lavorare in casa. Si prevede che nel giro di cinque anni, nei paesi anglosassoni, circa un terzo della forza lavoro svolgerà la propria attività da casa, e lo stesso sta avvenendo in molte altre parti del mondo. I progressi tecnologici e telematici, uniti ai mutamenti organizzativi nelle aziende più moderne, fanno in modo che un numero crescente di lavoratori scelga di svolgere da casa tutto o parte del proprio lavoro. È un bel vantaggio riuscire a guadagnarsi da vivere senza dover affrontare i disagi del pendolarismo o dover gestire le relazioni interpersonali. Lavorare da casa significa anche maggiore concentrazione, orari flessibili e organizzazione della giornata senza dover chiedere permessi per problemi familiari o domestici come un figlio malato o la riparazione di una lavatrice.Tutto questo vale perlomeno a livello teorico. In pratica il lavor......
Vota:
Continua a leggere
646 Visite
0 Commenti

Consigli per la prima casa

La prima casa, che sia di proprietà o in affitto, è in genere legata alla necessità di risparmiare. Di norma le ristrettezze economiche impongono dei compromessi: dimensioni ridotte, condizioni di manutenzione precarie, ubicazione non ottimale. In ogni caso è necessario cercare di adattare gli spazi alle proprie necessità, il che significa essenzialmente definire delle priorità di spesa. Il primo impianto è generalmente un primo passo, ed è bene orientare i propri investimenti tenendo d'occhio gli sviluppi futuri. Nel caso di alloggi in affitto, è opportuno che il denaro venga investito in beni che ci possano seguire in un futuro trasloco o siano commisurati al periodo di tempo che si prevede di trascorrere nell'immobile affittato. Il primo impianto è raramente una casa da sogno, ma è pur sempre una stimolante opportunità di espressione personale. Si vive bene in uno spazio che esprime il proprio spirito e la propria personalità. Nel caso in cui la prima......
Tag:
Vota:
Continua a leggere
999 Visite
0 Commenti

banner-scrivi-artioclo